Mss. 27

Giovan Maria Cecchi, Lo Sviato

Datazione: Sec. XIX prima metà.
Origine:
Lingua: italiano

Numerazione, fascicolazione e disposizione del testo: ff. I, 40 [pp. 80], I’; bianche pp. 75-80. Paginazione coeva al testo a penna nell’angolo superiore destro 1-74, proseguita da mano recente a lapis 75-80.
Fasc. 1-4(10).
Mm. 216 × 311 (p. 5); squadratura verticale ottenuta tramite due piegature del foglio che denotano i margini; fogli rigati.
Decorazione:
Scrittura e mani: Una mano.
Legatura: Legatura in mezza carta marmorizzata su piatti in cartone scoperto: al centro del piatto anteriore a inchiostro la segnatura «27»; sul dorso titolo «Lo Sviato. Commedia» e segnatura.

1 pp. 1-74

Autore: Giovan Maria Cecchi
Titolo: Lo Sviato
p. 1. «Persone ch’intervengono a recitar la Comedia dello Sviato»
p. 2. inc. prologo: «Non vi vogliam far oggi spettatori»
p. 4. «Atto primo. Scena prima. Giansi ballerino, Chima schermitore»
p. 4. inc. «Giansi. Chima che ci è di nuovo?»
p. 74. expl. «Al più lungo, al più lungo quest’altr’anno. / Addio»
p. 74. «Fine della Commedia»

Storia: Titolo «Lo Sviato. Commedia (di Giovan Maria Cecchi)» a f. Ir.
Già in Accademia della Crusca nel 1886, per provenienza ignota.
Segnatura precedente: Libri rari 3/36.
Bibliografia: