Mss. 77

Pietro Berti, Saggio d’una Analisi del Vocabolario della Crusca

Datazione: Sec. XIX primo quarto (ante 1813).
Origine:
Lingua: italiano

Numerazione, fascicolazione e disposizione del testo: ff. 6 [pp. 12]; bianca p. 11. Paginazione del sec. XIX a penna nell’angolo superiore esterno.
Fasc. 1(6). Richiami nel margine inferiore destro di ogni pagina.
Mm. 264 × 184 (p. 1).
Decorazione:
Scrittura e mani: Una mano principale, idiografa.
Titolo e minime correzioni autografe di Pietro Berti, che si sottoscrive in calce a p. 10: «Abate Pietro Berti»
Legatura: Legatura assente: fascicolo slegato e non cucito, raccolto in due cartelle cartacee, quella interna ottocentesca e quella esterna recente.

Scheda redatta da: Tommaso Salvatore

1 pp. 1-10

Autore: Pietro Berti
Titolo: «Saggio d’una Analisi del Vocabolario di Crusca»
(seguono gli «Avvertimenti»)
p. 1. inc. «Poiché a que’ valentuomini, che presentemente s’accingono alla tanto commendabile impresa»
p. 6. expl. «lasciando il verificarla ai più pazienti ed eruditi amatori di lingua»
p. 10. expl. avvertimenti: «benemeriti promotori della dolcissima e purissima nostra favella»

Storia: Titolo del XIX sec. a p. 12, della stessa mano che traccia sulla cartella cartacea interna un breve profilo biografico dell’autore.
Il testo di questo Saggio fu letto all’Adunanza del 25 febbraio 1817, già morto l’autore. Alla cartella è applicato un ritaglio da scheda di catalogo, che suggerirebbe che l’esemplare non sia rimasto in Crusca in tale occasione, ma successivamente acquistato presso asta o libreria antiquaria. Già in Accademia della Crusca nel 1886.
Bibliografia: