Mss. 29

Studi danteschi di Giuseppe Giusti

Materia scrittoria: Cartaceo
Legatura: I fascicoli sono raccolti in una scatola di cartone coperta di pelle, richiudibile con legacci in tessuto e risvolti; sul piatto anteriore una cornice a doppio filetto impresso in oro, decorata ai quattro angoli esterni con ferri a motivi vegetali, contiene quattro ferri in oro, due con giglio fiorentino e due con stemma mediceo, e al centro il titolo «Accademia della Crusca / Carte Giusti I». Stesso titolo impresso in oro anche sul dorso.
Numerazione, fascicolazione e disposizione del testo: ff. 446 divisi in dieci inserti, alcuni dei quali raccolti entro cartelle cartacee, in principio sei altri fogli non numerati con indici del contenuto (tre diversi indici, pressoché equivalenti, il primo anonimo, il secondo firmato da Pietro Bigazzi, il terzo da Marco Tabarrini nel marzo 1851). Cartulazione ottocentesca a lapis distinta per i singoli inserti.

Scheda redatta da: Tommaso Salvatore

Storia: Possessori: dopo la morte di Giuseppe Giusti nel 1850, legato da suo padre Domenico Giusti a Gino Capponi (1792-1876); da questi donato all’Accademia della Crusca il 15 novembre 1853. Prestato dalla Crusca a Aurelio Gotti, poco prima del 1863, per l’edizione delle opere di Giusti curata da Gotti in quell’anno (in testa all’indice di Bigazzi, ma d’altra mano: «MS. prestato dal Segretario Milanesi a Gotti»).
Bibliografia: Paola Luciani, Sulle carte giustiane, in Giuseppe Giusti. Il tempo e i luoghi, a cura di Maurizio Bossi, Mirella Branca, Firenze, Olschki, 1999, pp. 17-28, a pp. 20-21; Giuseppe Giusti, Proverbi, a cura di Elisabetta Benucci, Silvia Dardi, Firenze, Accademia della Crusca - Le Lettere, 2011, pp. 53-54; Elisabetta Benucci, Giuseppe Giusti e la «Raccolta di proverbi toscani». Dal manoscritto alla fortuna editoriale del ‘repertorio’ Giusti-Capponi, in Ragionamenti intorno al Proverbio, Atti del II Congresso internazionale dell’Atlante Paremiologico Italiano, Andria, 21-24 aprile 2010, a cura di Temistocle Franceschi, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2011, pp. 219-240, a p. 219; Ead., I Proverbi di Giuseppe Giusti tra equivoco e realtà, in Giuseppe Giusti, Atti dei Convegni di Monsummano Terme, Firenze, Pistoia, 2009-2010, a cura di Ead., Enrico Ghidetti, Firenze, RM Print, 2012, pp. 304-324, a p. 304; Ead., Giuseppe Giusti e l’Accademia della Crusca, ivi, pp. 586-598, a p. 591; Ead., Il Dante di Giuseppe Giusti: dagli «scherzi» al Commento alla «Divina Commedia», in Culto e mito di Dante dal Risorgimento all’Unità, Atti del Convegno di Studi, Firenze, Società Dantesca Italiana, 23-24 novembre 2011, a cura di Ead., Enrico Ghidetti, Firenze, Le Lettere, 2013 ( = «La Rassegna della letteratura italiana», CXVI, 2, 2012), pp. 565-585, a pp. 565-566, 580-584; Ead., Letterati alla Crusca nell’Ottocento, Firenze, Accademia della Crusca, 2016, a pp. 155, 165-167, 169, 174-177.
Ulteriori Indicazioni: Contiene gli appunti e abbozzi degli studi danteschi di Giuseppe Giusti. Il ms. si compone di dieci inserti.

La campagna fotografica è in corso: la riproduzione del manoscritto sarà disponibile non appena eseguita e comunque entro il 2020